Home

 

Area Utenti

 

Consigli

 

VideoGuide

 

Domande Frequenti

 

 

 

Area Riservata Rivenditori

 

Area Riservata Installatori

 

 

Domande frequenti

 

Manutenzione Caldaia

 

 

  1. Come va fatta correttamente la pulizia ?

R: Si può parlare di una pulizia ordinaria che consiste nel rimuovere le ceneri accumulate intorno al braciere (la frequenza può essere richiesta dal combustibile che si utilizza e dalla quantità di cenere prodotta in seguito alla combustione), eseguita a giorni alterni, poichè non necessita tanto tempo (1minuto) in modo da poter assicurate una buona combustione all’interno della caldaia. Qualunque sia il combustibile utilizzato, l' importante è che sia di una buona qualità. L’utilizzo di un combustibile scadente può portare alla formazione del clinker all' interno del braciere che può obbligarvi a rimuovere ogni giorno gli agglomerati che si formano per permettere il passaggio dell’aria comburente all’ interno del braciere. Invece, una pulizia più accurata può essere eseguita una volta la settimana, come segue:

 

 

  • Iniziare con la pulizia del fascio tubiero, passando lo scovolo in dotazione in ogni tubo;

  • Attivare la leva posta al lato destro della porta caldaia, 2-3 volte, per far aprire lo sportellino posizionato sulla parete posteriore della caldaia e far cadere la cenere all' interno della camera di combustione;

  • Con la paletta in dotazione evacuate le ceneri accumulate intorno al braciere;

  • Le operazioni cui sopra elencate non portano via più di 5 minuti;

  • Per quanto riguarda la pulizia di fine stagione, seguite le operazioni indicate nel libretto della caldaia;

  

  • Si devono pulire anche le ceneri presenti nel braciere?

R: Non è necessario,poichè con ogni carico di materiale combustibile della coclea, queste arrivano al bordo del braciere e sono spinte fuori da sole.

  1. Ogni volta che va eseguita la pulizia settimanale della caldaia si deve togliere anche il combustibile presente nel braciere?

R: Di solito questa è un'operazione che va compiuta a fine stagione, però di tanto in tanto, può essere utile movimentare il combustibile presente nel braciere con un ferro per verificare se questo ha una consistenza scorrevole,  se invece si sente come se ci fosse della sabbia grossa che strofina hai la conferma che il combustibile che utilizzi è scadente. Di conseguenza, si avrà una cattiva combustione, con la formazione di agglomerati che impediscono il passaggio dell’ aria comburente e col passare del tempo le incrostazioni del braciere portano all'occlusione dei fori d’aria.

  1. Nella mia caldaia ho notato che la parte posteriore del braciere è sempre più piena rispetto agli altri lati. Da cosa può dipendere?

R: E' necessario verificare se nel braciere non si sono formate delle incrostazioni per via del Clinker, è quindi più che probabile che alcuni fori di uscita dell’aria siano occlusi; se l’aria nel braciere non è uniforme è ovvio che si accumula più combustibile da un lato che dall’altro.

  1. Da che cosa dipende la formazione del clinker? Come evitarlo?

R: La formazione del clinker dipende SOLO e UNICAMENTE dal combustibile che si usa. Se ricco di silicio o di scarsa qualità, provoca delle incrostazioni. Per evitare tali situazioni: usare un combustibile di buona qualità. Per limitarle (in caso di prodotto scarso) tenere il braciere ad una temperatura più alta (quindi aumentare un po’ l’aria comburente).

  1. I fori del braciere non vanno mai puliti?

R: I fori vanno puliti solo se si ostruiscono, cosa che può succedere se si usa combustibile scadente.

  1. Che succede se non è pulito il fascio tubiero?

R: Non pulire il fascio tubiero, a lungo andare, può portare alla formazione delle incrostazioni all' interno dei tubi, quindi lo scambio di calore avviene di meno. Il risultato è un rendimento peggiore (poiché il fumo non trascina solo acqua allo stato di vapore, ma anche delle particelle volatili, che si depositano sullo scambiatore diminuendo notevolmente il rendimento di scambio).

  1. Quanto spesso devo pulire il fascio tubiero?

R: Pulire il fascio tubiero con lo scovolo in dotazione una volta a settimana. Se si pulisce meno, la caldaia consuma di più e rende meno, se la pulisci più spesso, la caldaia consuma meno e rende di più.

  1. La compattezza della MK25 non rende difficili le operazioni di pulizia?

R: Una MK25 non richiede più attenzione rispetto agli altri modelli di caldaie KALORINA; pur essendo compatta, per quello che riguarda la sua manutenzione, vi porterà via pochi minuti del vostro tempo come le altre. Basta pulire ogni 2-3 giorni le ceneri accumulate intorno al braciere e una volta a settimana anche il fascio tubiero per ottimizzare lo scambio termico.

  1. Nella mia MK25 non è presente lo sportellino posteriore per scaricare le ceneri all’interno della camera di combustione. In questo caso come pulisco?

R: La MK25, rispetto ad altri modelli ha il fascio tubiero obliquo. La maggior parte delle ceneri è, quindi tolta con lo scovolo e scivola nella parte anteriore della caldaia e nel cassetto ceneri ; in più, lo scovolo in dotazione ha una forma diversa dalle altre. Tale forma permette di trascinare le ceneri in avanti e non di spingerle nella parte posteriore. Comunque, meglio se iniziate a pulire i tubi dall' alto in basso, in modo tale che le eventuali ceneri che fossero spinte dietro cadono nella fila dei tubi sottostanti, cosi facendo assicurate un' ottima pulizia del fascio tubiero.


Per qualsiasi domanda o dubbio per cui non trovate risposta in questo sito, inviate una mail a assistenza@tatanoassistenza.eu, i nostri tecnici risponderanno quanto prima.